PROGRAMMA M5S NOTO (punto 9) RINNOVABILI, AMBIENTE ED ECOLOGIA

0

Scavi_Eloro_02 come oggetto avanzato-1

Il fotovoltaico può fare molto per il Comune di Noto, aiutando a ridurre le bollette e migliorare i bilanci. Gli enti locali possono contribuire alla transizione verso l’energia pulita, dato che mettere il solare sul tetto di scuole, palazzetti dello sport e altri edifici pubblici ha anche un forte valore educativo e che i Comuni hanno un potente strumento di promozione nei regolamenti edilizi comunali. Le municipalità italiane che se ne sono accorte sono molte: sono infatti 868 i Comuni che hanno installato pannelli solari fotovoltaici sui tetti delle proprie strutture edilizie, per ridurre i costi energetici di edifici pubblici come scuole, sedi amministrative, biblioteche, etc.

La qualità ambientale deve essere costantemente monitorata: devono essere attenzionate tutte le aree presenti nel territorio soggette a particolare degrado o a depositi abusivi di rifiuti per attività  estrattive o di altro tipo abbandonate o dismesse che devono essere bonificate attraverso un rigoroso e puntuale “Piano di Bonifica”.

Bisogna promuovere il modello “zero consumo di nuovo suolo”, la salvaguardia dei terreni agricoli, la tutela e la valorizzazione dei beni paesaggistici. Dobbiamo soddisfare le esigenze di crescita, che siano  basate sulle reali esigenze della popolazione, attraverso il recupero delle aree dismesse e del patrimonio edilizio esistente, con interventi di riqualificazione, riconversione, variazione d’uso.

Creare un Piano comunale (REC “Rete Ecologica Comunale”) per mettere in collegamento tutte le aree protette di pregio che diventi lo strumento per una economia ecosostenibile attraverso percorsi di itinerari escursionistici (trekking, ciclovie, etc.) utilizzando i vari edifici o masserie sparse per costituire servizi di ristorazione o relax.

Istituzione della Consulta per l’Ambiente per aumentare la partecipazione dei cittadini e delle realtà associative nelle decisioni che riguardano la gestione ambientale.

Definizione di un Piano Regolatore Generale dell’Ambiente (PRGA).

Riqualificazione delle aree verdi esistenti nel centro urbano attraverso l’utilizzo della flora locale e creazione di nuovi giardini con parco giochi nei quartieri abbandonati.

Pubblicazione sul sito del Comune dei risultati delle analisi periodiche della qualità dell’acqua potabile e del mare.

Studio e applicazione di misure e interventi per la tutela degli habitat di flora e fauna selvatiche (RNO Vendicari, Eloro, foce del fiume Asinaro, fiume Manghisi, contrada Baulì). Siamo favorevoli all’estensione della riserva di Vendicari fino ad Eloro.

Progetto pubblico, condiviso dalla cittadinanza anche attraverso una consultazione referendaria, per riportare i giardini pubblici della Villa Comunale al loro originario splendore.

Promozione dello sviluppo delle fattorie didattiche per trasmettere ai giovani la cultura del riutilizzo del territorio. Nel progetto verranno coinvolte associazioni ambientaliste e culturali.

Orti urbani: il comune provvederà ad individuare terreni da destinare alle famiglie per la realizzazione di orti urbani per l’autoproduzione di prodotti alimentari per il proprio sostentamento.

Share.